lunedì 10 gennaio 2011

Pasta choux o pasta bignè





La pasta choux deriva dal termine francese chou che vuol dire cavolo, così chiamata perchè solitamente ciò che si fa con questa pasta, una volta cotti, assomigliano ai cavolini di Bruxelles. La pasta choux o pasta bignè è una pasta leggera, una volta cotta all'esterno si presenta croccante e all'interno è morbida e parzialmente vuota, che rende più facile farcire. Con questa pasta si possono preparare i bignè, gli eclair, profiteroles ciambelline che una volta cotte potete tagliarle a metà e farcirle con panna montata oppure potete fare un'unica grande ciambella. Inoltre la pasta choux può essere utilizzata sia per essere farcita con ingredienti dolci e sia per ingredienti salati, grazie al suo sapore neutrale e delicato (nel caso decidiate di preparare dei bignè o altro per preparazioni salati, non mettete lo zucchero nell'impasto). Un'ultima cosa da dire è che la pasta choux è molto particolare perchè viene cotta due volte: la prima in un tegame sul fuoco durante la preparazione, e la seconda in forno o, in alcuni casi, nell’acqua o nel grasso bollente. Io questa volta ho preparato dei bignè che ho poi farcito con la crema al pistacchio mischiata alla panna montata, buonissimi :).



INGREDIENTI:

100 gr di burro a temperatura ambiente
4 uova da 50-55 gr l'una a temperatura ambiente (toglietele 4 ore prima dal frigo)
200 ml d'acqua
130 gr di farina 00 Molino Chiavazza
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di zucchero (solo per preparazioni dolci)


PROCEDIMENTO:

In una casseruola dal fondo spesso, far bollire l'acqua insieme al burro, lo zucchero e un pizzico di sale.



Appena l'acqua avrà raggiunto l'ebollizione aggiungete tutta in una volta la farina precedentemente setacciata,



togliere la casseruola dal fuoco e mescolate fino a che otterrete una palla, l'impasto si dovrà unire.



Ora rimettete il composto sul fuoco a fiamma bassa e lasciatelo asciugare continuando a mescolare con il cucchiaio di legno.



Continuate a mescolare fino a quando sul fondo della padella non si formerà una patina, dalla patina vi regolerete se l'impasto è asciutto o no.



Ponete l'impasto su di un piatto e lasciatelo completamente raffreddare.



Aggiungete un uovo alla volta, ma non aggiungere il secondo uovo fino a quando finchè il primo non sia prima completamente assorbito dall'impasto.



Alla fine dovrete ottenere una pasta choux corposa e l'impasto non cadrà dal cucchiaio se scrollato.



Rivestite la teglia del forno con carta da forno.
Riempite una tasca da pasticciere con la bocchetta grande e liscia con la pasta choux e fate dei bastoncini lunghi per gli eclair (per gli eclair, dopo aver realizzato dei bastoncini grandi quanto un indice e grossi quanto un pollice, fate delle incisioni per il senso della lunghezza, delle linee continue sulla superficie degli eclair con la forchetta bagnata), delle palline grandi per i bignè oppure potete preparare delle ciambelle (io ho realizzato dei bignè) direttamente sulla teglia del forno.



Infornate la teglia nel forno preriscaldato nel forno statico a 220° per 15 minuti, abbassate a 190° e cuocete ancora per 10 minuti, se invece utilizzate il forno ventilato a 200° per 20-25 minuti.



Una volta cotti, spegnete il forno e lasciate i bignè nel forno spento per altri 15-20 minuti con lo sportello del forno socchiuso (per tenerlo socchiuso mettete un cucchiaio di legno nello sportello del forno).



Ecco i bignè pronti.



Io li ho farciti con la crema al pistacchio mescolata con la panna montata, buonissimi :).





Ecco il pasticcino morbidoso e cremoso..

17 commenti:

  1. si sono già raffreddati? ...posso assaggiare? ciao

    RispondiElimina
  2. mmmm... a me piace tantissimo e mi diverto a farla, anche se ci vuole parecchio olio di gomito!

    RispondiElimina
  3. che carini questi bignè! devo imparare a farli assolutamente!!!! un bacio cara! :)

    RispondiElimina
  4. Miam, miam ! que ça donne envie. A presto !

    RispondiElimina
  5. Lo sapevo che non dovevo aprire questo post ad ora di pranzo e per di più a digiuno :((
    Appena esco di qui saccheggio la pasticceria all'angolo, queste foto e queste descrizioni mi hanno fatto una gola... :X

    RispondiElimina
  6. Bellissima e accuratissima spiegazione! Complimenti cara! Hai un blog stupendo! Un baciccione e buon inizio anno!

    RispondiElimina
  7. x simo: si hai aspettato abbastanza :)) :))

    x eleonora: questo è vero ci vuole parecchia pazienza anche.

    x valentina: non è mai troppo tardi ;).

    x maité: trop exagéré :X.

    x uapa: ho fatto danno o un favore? :p

    x kiara: grazie anche il tuo blog è splendido.

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che buoni! E' l'ora del caffè del pomeriggio e accompagnarlo con un bignè non guasterebbe!
    Baci!

    RispondiElimina
  9. I bignè!Utilissime le foto passo a passo... sapessi quante volte sono stata tentata di farli! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. sono contenta di vedere che apprezzi il passo passo :).

    RispondiElimina
  11. Io li assaggerei molto volentieri ma ho paura che siano già finiti tutti vero????? Bacioni stefy

    RispondiElimina
  12. ehm scusa Ste non te ne hanno lasciato nemmeno uno, incorregibili! :))

    RispondiElimina
  13. complimenti, ti sono venuti benissimo!!!!!!
    proprio carino questo blogghettino!!!
    brava brava!!!!!
    a presto,
    ciaoooooooooooooo

    RispondiElimina
  14. Ciao Mimì io sono Gloria piacere di conoscerti.
    Mi aggiungo volentieri ai tuoi sostenitori;)
    Se ti va ti aspetto da me:)
    ciao ciao

    RispondiElimina