mercoledì 3 marzo 2010

Pizzelle fritte









Ho visto questa ricetta su un sito internet e ho voluto farle per la sera stessa. Sono buonissime io le ho preparate per cena... finite praticamente all'istante. E poi questa ricetta di pizza fritta è molto veloce rispetto ai tempi che occorrono per quella in forno.  Eccovi la ricetta:



INGREDIENTI per 12 pizzelle:

Per l'impasto:

250 ml Acqua
500 g farina "00"
20 g Lievito di birra
20 g Sale
1 cucchiaino di zucchero


Per la salsa di pomodoro:

uno spicchio aglio
1 cipolla
2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
un cucchiaino origano
400 g di polpa pomodori
Sale q.b.

Per friggere:

Olio extravergine d'oliva


PROCEDIMENTO:

Sciogliete il lievito di birra in 125 ml di acqua tiepida insieme al cucchiaino di zucchero.
Mettete la farina in una ciotola capiente, formate un buco al centro della farina e uniteci il lievito sciolto in acqua.



In altri 125 ml di acqua sciogliete il sale e incorporate anche questo alla farina.



Impastate fino a quando tutto il liquido sarà stato assarbito dalla farina.



Dopodiché versate il composto su un piano e impastatelo con le mani per almeno 10 minuti.



Impastare fino a ottenere una palla dall'aspetto liscio e omogeneo.
Mettete l'impasto in un recipiente infarinato, copritelo con una tovaglia pulita e lasciatelo lievitare per circa 2 ore, in un luogo tiepido e privo di correnti d'aria fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.



Nel frattempo preparate il sugo che vi servirà per condire le pizzelle fritte. Tritate finemente la cipolla e l'aglio e metteteli a soffriggere in una casseruola insieme all'olio molto lentamente.



Aggiungete la polpa di pomodoro e lasciate cuocere per una ventina di minuti.



Quando il sugo sarà pronto, aggiungete l'origano.



Una volta che l'impasto avrà terminato la lievitazione, staccatene 12 piccole porzioni del peso di circa 60 g l'una. Lavorate le piccole porzioni d'impasto con le mani per dargli la forma di tante palline.



Una volta formate le palline, mettetele di nuovo a lievitare, coperte, su di un canovaccio infarinato fino a che non avranno raddoppiato il loro volume.
Trascorso il tempo necessario, schiacciandole con le dita, da ogni pallina formate dei dischi di pasta. I loro bordi dovranno essere leggermente più spessi rispetto al centro in modo da ottenere una forma concava.







A questo punto potete passare alla frittura delle pizzelle.
In una casseruola con i bordi abbastanza alti mettete a scaldare abbondante olio extravergine d'oliva (le pizzelle dovranno galleggiare). Prima di immergere le pizzelle provate la temperatura dell'olio (che deve essere intorno ai 180 gradi) utilizzando un frammento dell'impasto. Quando l'olio avrà raggiunto la temperatura corretta, immergetegi i dischi di pasta e lasciate friggere per un paio di minuti da entrambi i lati fino a che non si saranno dorati.



Scolatele le pizzelle e asciugate l'olio in eccesso adagiandole su un foglio di carta assorbente. Una volta fritte, condite le pizzelle fritte con un paio di cucchiai di sugo e (se piace) una spolverata di formaggio grattugiato.

3 commenti:

  1. Wow! Davvero particolari! Devono essere una delizia! Bravissima mimì! ;)

    RispondiElimina
  2. mmmMMMmmm...io non credo che possa esistere cosa più buona della pizza...fritta poi!!!
    appena ho visto il titolo nel blogroll mi ci sono fiondata!! deliziosa, bravissima mimì!

    RispondiElimina
  3. Si sono d'accordo la pizza è una delle cose che più adoro ;)

    RispondiElimina